giovedì 1 novembre 2018

Torta di mele

Un classico intramontabile dell'inverno, la torta di mele. Ognuno spergiura di avere la ricetta segreta, quella più soffice, quella più leggera, quella più gustosa, quella più. Se si fa una ricerca non ne esiste una uguale all'altra. Ognuno ha la sua. E questa devo ammettere è una delle migliori che ho provato e lo dico subito: non è dietetica. Tanto burro, insomma. Per questo sarà bona?


 
Ingredienti:
200 gr di farina
200 gr di zucchero
200 gr di burro
200 gr di latte
650 gr di mele pulite
1 limone
lievito
cannella
zucchero di canna
 
Pulire le mele e tagliarle a tocchetti tranne una che va tagliata a spicchi sottili. Cospargere con due cucchiai di zucchero (da prendere nei 200 della ricetta), succo del limone e cannella a piacere. Lasciare da parte. 
Intanto mescolare lo zucchero con le uova intere, aggiungere la scorza del limone e unire il burro ammorbidito. Aggiungere poi metà della farina, mescolare e versare il latte a filo. Terminare con la restante farina e il lievito. Aggiungere al composto le mele a tocchetti scolate del liquido che non va buttato assolutamente. Imburrare e infarinare uno stampo a cerniera, versare il composto e terminare con le fettine di mela anche queste scolate del liquido. Aggiungere quest'ultimo, ma non tutto, sulla superficie della torta e terminare con lo zucchero di canna.

Cuocere in forno (qui c'è chi lo preriscalda, chi non lo fa - io non l'ho fatto) a 170 per la prima mezz'ora poi a 180 per l'ultima mezzora di cottura. Dopo circa 40 minuti coprire la superficie con un foglio di alluminio fino a cottura. 

E' un dolce molto umido, va cotto bene. Ci vuole circa un'ora, per questo non alzare la temperatura subito a 180 o si rischia di cuocerlo velocemente fuori e lasciarlo poco cotto all'interno.
Far raffreddare in forno spento e cospargere infine di zucchero a velo.

Tenere lontano dalla portata di chi non sa gestire la vista dei dolci, crea dipendenza.


5 commenti:

  1. Dunque lontano da me, che io la vista dei dolci non so proprio gestirla. Di una torta di mele poi men che meno. Bentornata, che piacere rileggerti! Un rientro alla grande con una torta squisita.

    RispondiElimina
  2. Bentornata! Sei mancata, e non solo a me! Scusa, forse mi é sfuggito, ma quante uova ci vanno? Grazie!

    RispondiElimina